I CIBI SALVA SONNO

I CIBI SALVA SONNO

Quali sono gli alimeni da privilegiare e quelli da evitare per dormire meglio e iniziare la giornata con più energia

Insonnia e disturbi del sonno si prevengono anche a tavola.

Chi dorme meno di sette-ore a notte o in modo frammentato o irregolare, è più esposto ad alterazioni metaboliche e digestive, oltre a carenze di vitamina C, selenio e altri nutrienti. Ecco come proteggersi.

La prima regola è mettere in tavola alimenti che favoriscano il riposo notturno, come semi di zucca, frutta secca, carciofi, datteri, riso integrale, spinaci e verdure a foglia. La lattuga, ad esempio, è ottima perché favorisce il sonno profondo e, se abbinata alla cipolla e al radicchio, riduce l’ansia e rilassa i muscoli.

Grandi alleati sono anche il magnesio, minerale che rilassa e calma, presente nel cacao, nei cereali integrali e in alcuni ortaggi, e il potassio, presente nelle banane, nei kiwi, nelle albicocche, nelle patate e nei legumi. Questi due minerali si eliminano con la cottura, quindi è meglio preferire cotture veloci e alimenti crudi.

No, invece, ai cibi ad alto indice glicemico e all’alcol, che affatica il fegato provocando risvegli notturni.

Anche cenare sempre alla stessa ora aiuta l’organismo a sincronizzarsi con il ritmo circadiano di sonno e veglia.

Caterina Carloni

cibi sani e vegetariani

cateca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *