Ho’oponopono, la terapia della gratitudine e del perdono

Ho’oponopono, la terapia della gratitudine e del perdono

Esiste un’antichissima pratica hawaiana che promuove la riconciliazione, il perdono interiore, la cancellazione di memorie e pensieri spiacevoli e la risoluzione dei conflitti.

In epoche passate questo mantra era pronunciato dai saceredoti e dai guaritori kahuna lapa’au presso i familiari di una persona malata o in presenza di una disarmonia o di un contrasto in un gruppo sociale.

In Occidente il mantra Ho’oponopono è stato tradotto in “Mi dispiace, ti prego perdonami, ti amo, grazie” ed è stato codificato per la prima volta nel libro “Zero Limits” di Joe Vitale e del dottor Ihaleakala Hew Len, edito in Italia da Il punto d’Incontro.


versione italiana del mantra Ho’oponopono realizzata da Giovanni Nuti

Alla base di questa pratica c’è la convinzione che tutto ciò che percepiamo, vediamo, sentiamo ed osserviamo è stato prodotto da noi e dalla nostra energia. E tale energia non è altro che un’estensione e un’espressione dell’energia del cosmo, di cui siamo parte. Tutto ciò che vediamo è dunque una nostra creazione. Se abbiamo arrecato danni ad altri con le nostre azioni, dobbiamo perdonarci ed impegnarci a far sì che ciò non accada di nuovo. Se invece siamo riusciti a portare beneficio nella vita di altre persone, continuiamo a diffondere serenità e gioia, accogliendo dentro di noi un profondo sentimento di gratitudine.

Ihaleakala Hew Len

Il Dott. Ihaleakala Hew Len iniziò la sua carriera professionale medica per aiutare le altre persone, ma quando conobbe Ho’Oponopono grazie a Morrnah Simeona, capì che doveva lavorare su stesso per guarire i suoi pazienti. Iniziò a usare questa nuova tecnica hawaiiana quando cominciò a lavorare all’ospedale psichiatrico criminale statale, un luogo di lavoro molto poco ambito a causa delle gravi difficoltà che la maggior parte del personale aveva avuto nell’interagire con i pazienti detenuti. Non visitava direttamente i pazienti, ma leggeva le loro schede e lavorava su se stesso con il mantra di Ho’Oponopono (Mi dispiace, perdonami, Grazie Ti Amo). Nel giro di poco tempo la situazione all’ospedale migliorò e tutti i malati guarirono. Oggi il Dott. Len gira per il mondo insegnando la tecnica di Ho’Oponopono, ovvero come usare il nostro potere più grande: amare noi stessi per amare il mondo.

Per saperne di più:

Zero Limits di Joe Vitale e Hew Lan

Altri articoli che potrebbero interessarti:

https://www.ilpoteredellaparola.com/2019/08/07/gratitudine/

https://www.ilpoteredellaparola.com/2019/08/07/nelson-mandela-il-potere-dei-nomi/

https://www.ilpoteredellaparola.com/2019/08/07/la-voce-che-viene-da-dentro/

cateca

5 pensieri su “Ho’oponopono, la terapia della gratitudine e del perdono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *