L’opportunità dell’inquietudine

L’opportunità dell’inquietudine

Nel ciclo continuo della vita dove al nascere, al fiorire e al maturare subentra il morire – come la spirale che ripresenta un medesimo anello – la pienezza appena raggiunta, sfugge fugace dalle dita, forse a causa del passaggio veloce da una fase all’altra o forse perché non si è mai coscienti del momento per essere presenti.

La memoria della pace smarrita e la ricerca della felicità nascosta nel futuro pongono domande su domande e spingono verso una soluzione all’impercettibile mutevolezza degli stati d’animo, quasi a cercare un nido accogliente, un porto sicuro, una casa calorosa. Ma, prima o poi, il nido, il porto e la casa hanno bisogno di essere abbandonati affinché la quiete non muti in abitudine.

Ed è allora che la nostalgia e l’inquietudine rivelano il loro stimolante potenziale nella spinta ad andare avanti, nello sguardo verso profondità inesplorate.

L’acume sottile e la delicata sensibilità di Emily Dickinson ne offrono un’immagine incantevole.

Ad ogni incontro con la primavera

non so star quieta.

Sorge il desiderio antico,

un’ansia mista ad un’attesa,

una promessa di bellezza

e una gara di tutto il mio essere

con qualcosa che in essa si nasconde.

C’è il rimorso di non averla guardata abbastanza.

Di cerchio in cerchio, il percorso lungo la spirale dell’esistenza diventa più luminoso e il codice trascritto nel DNA ha sempre più la possibilità di esprimere la propria creatività.

Elisabetta Mastrocola

Libro : Poesie di Emily Dickinson

COMPRA IL LIBRO

Ti potrebbe interessare anche:

cateca

Sito web gestito da C. Carloni, psicologa e psicoterapeuta & E. Mastrocola, scrittrice e giornalista

10 pensieri su “L’opportunità dell’inquietudine

  1. I am really enjoying the theme/design of your blog. Do you ever run into any browser compatibility problems? A few of my blog audience have complained about my site not working correctly in Explorer but looks great in Safari. Do you have any recommendations to help fix this issue?

  2. Wonderful website you have here but I was curious about if you knew of any discussion boards that cover the same topics talked about in this article? I’d really like to be a part of group where I can get feed-back from other knowledgeable people that share the same interest. If you have any recommendations, please let me know. Bless you!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »