LA SEMPLICE BELLEZZA DELLA GENTILEZZA

LA SEMPLICE BELLEZZA DELLA GENTILEZZA

Non ha prezzo, non conosce differenze di razza, religione, sesso, classe sociale.

Di valore inestimabile e di grande potere, è patrimonio dell’umanità, disponibile in qualsiasi momento.

Il suo uso è personale ma si estende immediatamente con un raggio indefinito che raggiunge l’orizzonte, e così dal personale diventa universale: è la gentilezza.

Lao Tzu la descrive così:

La gentilezza nel parlare crea fiducia,

la gentilezza nel pensare crea profondità,

la gentilezza nel donare crea amore.

Ecco quindi che il piccolo gesto si trasforma in qualcosa che richiederebbe altrimenti, senza l’ausilio spontaneo della sua presenza, l’intervento del diplomatico e del sapiente.

Ma quando nasce dal cuore e dalla pace interiore che fa vedere l’altro come qualcuno che ti somiglia più di quanto tu creda, e che te lo fa sentire come fratello e sorella, la sua semplice bellezza fiorisce nell’abbondanza dei colori e delle note più dolci, e tutto in quel momento si può trasformare completamente e come d’incanto.

In questo nostro momento di emergenza sanitaria, la gentilezza risplende inaspettatamente e si riscopre nei rapporti umani, riscaldando i cuori e guarendo qualsiasi malinconia.

Elisabetta Mastrocola

Libro: Il libro della virtù e della via – Lao Tzu – Edizioni SE

Ti potrebbe interressare anche:

cateca

Sito web gestito da C. Carloni, psicologa e psicoterapeuta & E. Mastrocola, scrittrice e giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »