Terzo millennio: IL DECLINO E LA RINASCITA secondo i Veda (II parte – la cronaca)

Terzo millennio:  IL DECLINO E LA RINASCITA secondo i Veda (II parte – la cronaca)

Vedavyasamandala.com

Secondo recenti stime dell’OMS, sono attualmente 450milioni le persone che nel mondo soffrono di disturbi mentali (tra cui 25 milioni affette da schizofrenia). Una persona su 4 nel corso della propria vita sperimenta una forma di sofferenza psichica; le fasce di età più vulnerabili, per le quali è necessario prestare particolare attenzione, sono l’adolescenza e la vecchiaia. In Italia la prevalenza annuale di un disturbo psicologico è intorno al 10%. Ciò significa che ogni anno nel nostro Paese circa 6 milioni di persone presentano i sintomi di queste condizioni.

La depressione è la prima causa di malattia nei soggetti tra i 14 e i 44 anni di età, precedendo patologie quali ictus, infarti e neoplasie.

Secondo il DSM IV la prevalenza del disturbo depressivo maggiore in età adulta è del 10-25% nelle donne e del 5-12% negli uomini, mentre quella del disturbo distimico è nel complesso del 6%. La probabilità di avere un episodio depressivo maggiore entro i 70 anni è del 27% negli uomini e del 45% nelle donne;  Inoltre dal 1940, nei paesi industrializzati, tende costantemente ad aumentare la prevalenza di tale disturbo e ad abbassarsi l’età media d’insorgenza.

Secondo le previsioni dell’OMS, nel 2020 sarà la seconda malattia in tutto il mondo, dopo i disturbi cardiovascolari. 

Nell’età di kali i cittadini saranno ulteriormente tormentati dai litigi, dalla fame e dalla sete, dalle malattie e da pesanti preoccupazioni (S.B. 12.2.10)

Le ultime rilevazioni ISTAT diffuse dall’ANSA sulle separazioni e i divorzi in Italia rivelano che attualmente il matrimonio dura in media 15 anni.

L’età della separazione – aumentata negli anni anche a causa della posticipazione delle nozze –  è di 45 anni per i mariti e di 41 per le mogli.

Le crisi coniugali coinvolgono sempre più unioni di lunga durata: le separazioni oltre i 10 anni di matrimonio sono più che raddoppiate dal 1995 ad oggi, quelle oltre i 25 anni quasi triplicate. L’aumento della tendenza a separarsi avviene in un contesto in cui i matrimoni diminuiscono e quindi, per l’Istat, sono imputabili ad un effettivo aumento della propensione alla rottura dell’unione coniugale.

Uomini e donne vivranno insieme solo per un’attrazione superficiale e il successo negli affari dipenderà dall’inganno. La femminilità e la virilità saranno giudicate in base all’abilità sessuale. (S.B. 12.2.3)

L’ipocrisia sarà considerata una virtù. Il matrimonio sarà organizzato soltanto su un accordo verbale. (S.B. 12.2.5)

Secondo l’ultimo rapporto dell’Eures-Ansa, oltre un quarto degli omicidi sono oggi generalmente compiuti in famiglia, spesso all’interno delle coppie  (tra coniugi, conviventi, partner ed ex coniugi/partner). Per 68 uomini che uccidono la propria compagna, 12 donne sono pronte a fare altrettanto, spesso in conseguenza delle violenze che subiscono dal marito.
Mogli, fidanzate, ex fidanzate sono dunque le categorie più a rischio. La violenza attraversa tutti gli strati sociali, non guarda al reddito, all’istruzione, al ruolo sociale che si occupa.

Gli uomini non proteggeranno più i loro figli, le loro rispettabili mogli e gli anziani genitori. Completamente degradati, si preoccuperanno soltanto di soddisfare il loro stomaco e i loro genitali. (S.B. 12.3.42)

Nel maggio 2007 tutti i media hanno riportato le notizie riguardanti i reati compiuti negli USA e in Canada da membri del clero (oltre 4000 sacerdoti sono stati accusati di abuso su minori). Anson Shupe, sociologo dell’Indiana-Purdue University,  esperto di nuovi movimenti religiosi, sostiene da anni che la “criminalità in colletti bianchi” è oggi affiancata, per una serie complessa di ragioni, da una “criminalità clericale”, diffusa presso ministri di tutte le confessioni che comprende anche — se non soprattutto — reati economici e finanziari. In tema di abusi sessuali Shupe sostiene —  in uno studio inedito presentato al convegno di San Francisco del 2009 — che questi sono più diffusi fra il clero cattolico che altrove. 

La posizione spirituale di una persona sarà riconosciuta solamente in base ai segni esteriori e su questa stessa base si passerà da un ordine spirituale a un altro. Il decoro di una persona sarà messo in seria discussione se questa non ha la capacità di guadagnare bene. E chi è molto astuto nel servirsi delle parole sarà considerato uno studioso esperto. (S.B. 12.2.4)

Per quanto riguarda i crimini più efferati, uno studio del Centro Aurora di Bologna (Centro Nazionale per i bambini scomparsi e sessualmente abusati) ha evidenziato che in Italia, dal 2004 al 2007, sono scomparsi 3.399 minori, non ritrovati nel periodo considerato. Lo stesso studio suggerisce che i mercati illeciti principali per questi bambini e ragazzi sono essenzialmente tre: la Pedofilia, il Traffico di organi e il Satanismo. Secondo i dati raccolti da Telefono Azzurro e pubblicati nel rapporto nazionale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza, quasi il 60% degli abusi su minori avviene in famiglia.

Nel kali-yuga gli uomini svilupperanno odio reciproco anche per una piccola somma di denaro. Abbandonata ogni relazione amichevole, saranno pronti a perdere la vita e a uccidere perfino i loro parenti. (S.B. 12.3.41)

Il terzo millennio è stato inaugurato da un attentato terroristico estremamente distruttivo e spettacolare  che ha avuto come scenario il World Trade Center di New York e, in particolare, le Torri Gemelle.  L’attentato, compiuto l’11 settembre 2001, è stato successivamente attribuito ad un’organizzazione  islamica denominata al-Qa’ida (la Base). Un’altra organizzazione militare denominata Partito di Dio (Hezbollah), nata nel 1982 in risposta all’invasione israeliana del Libano e ispirata all’Ayatollah Khomeini è emblematicamente rappresentata da una bandiera costituita da un drappo giallo al cui centro campeggia parte di un versetto del Corano, Sura V, versetto 56, che recita:
E colui che sceglie per alleati Allah e il Suo Messaggero e i credenti, in verità è il partito di dio, Hezbollah, che avrà la vittoria.“. La lettera alif, prima lettera del nome di Dio, è graficamente resa come una mano che stringe un fucile AK-47 ed è affiancata da una rappresentazione schematica del globo terrestre.

Nel Kali-yuga gli oggetti, i luoghi e anche gli individui sono tutti contaminati.  (S.B. 12.3.45)

Man mano che la terra si riempirà di una popolazione corrotta, qualsiasi classe sociale dimostri di essere la più forte otterrà il potere politico. (S.B. 12.2.7)

Caterina Carloni

Ti potrebbe interessare anche:

cateca

Sito web gestito da C. Carloni, psicologa e psicoterapeuta & E. Mastrocola, scrittrice e giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »